Mentoring integrazione e mentoring rifugiati

Facilitare l'integrazione dei migranti e dei rifugiati residenti nel Cantone di Vaud
Nato nel febbraio 2016, il progetto “Mentoring integrazione” di Caritas Vaud ha l'obiettivo di facilitare l'integrazione dei migranti residenti nel Cantone, offrendo loro un sostegno volontario nel processo di integrazione. Avviato nel 2022, il programma “Mentoring rifugiati” persegue gli stessi obiettivi, ma con persone legate all'ambito dell’asilo.

I beneficiari sono abbinati a un mentore volontario con l'obiettivo di favorire l’integrazione sociale e professionale, ma anche e soprattutto di instaurare un legame di fiducia con la società che li accoglie e di creare uno spazio di scambio interculturale arricchente per entrambe le parti.
Le coppie beneficiario-mentore vivono nella stessa regione e si incontrano ogni settimana per 1-3 ore per un minimo di 3 mesi. Gli obiettivi sono definiti in base alle esigenze e alle possibilità di entrambe le parti.
Alcuni esempi:
Beneficiario:
  • Esercitarsi in francese a livello di conversazione
  • Creare un dossier per la ricerca di un appartamento e consegnarlo alle agenzie immobiliari
  • Capire come funziona la cassa malati in Svizzera
  • Integrarsi nel luogo in cui si vive, ampliare la propria rete di contatti
Mentore :
  • Trasmettere le proprie conoscenze
  • Scoprire un'altra cultura
  • Acquisire familiarità con le attuali sfide migratorie e interculturali
  • Partecipare a formazioni offerte da Caritas Vaud
Tramite i mentoring si intende organizzare attività collettive in collaborazione con altri enti sociali. L'obiettivo è quello di aiutare le persone straniere a integrarsi nella società. Le attività possono assumere la forma di corsi di francese, corsi di cucina, uscite culturali, ecc. In questo modo i partecipanti possono incontrare nuove persone, conoscere usi e costumi svizzeri e imparare la lingua.
 
Maggiori informazioni: tel. 079 795 06 23 - e-mail: integration@caritas-vaud.ch